Dal 23 GENNAIO 2018

mar-sab ore 20.30 dom ore 17.30

 

PROGETTO GOLDSTEIN

TUTTI I MIEI CARI

 

di Francesca Zanni

regia Francesco Zecca

con Crescenza Guarnieri

scene Francesco Zecca

costumi Grazia E. Materia

light designer Claudio Cianfoni

 

durata 65'

 

foto di copertina di Manuela Giusto

 

  • "Crescenza Guarnieri è una delle migliori attrici della sua generazione e una delle più interessanti e complete della scena italiana. Un talento naturale affinato da una tecnica magnifica. Non recita mai, interpreta sempre, è una padrona istintiva dello spazio teatrale, una generatrice di emozioni, una potente anima trasformatrice del testo drammaturgico in fatto teatrale [...] Sulla figura della poetessa statunitense Anne Sexton, Francesca Zanni scrive un testo profondo, ricco, articolato [...] E lo scrive tenendo conto che deve essere recitato, messo in bocca a un'attrice, e deve essere teatrale, quindi non una biografia analitica, ma una sintesi da cui far scaturire un personaggio che affascini ed emozioni [...] Francesco Zecca offre alla sua attrice tutta una serie di opportunità, di appoggi, di variazioni interpretative e le costruisce attorno una scenografia semplice ma suggestiva, molto adatta al carattere del personaggio e al tipo di sensazioni che deve restituire".

    Marcantonio Lucidi
    www.marcantonioluciditeatro.it
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 4
    Company Title 4
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 5
    Company Title 5
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 6
    Company Title 6
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 7
    Company Title 7
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 8
    Company Title 8
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 9
    Company Title 9
  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

    Author Name 10
    Company Title 10
LEGGI TUTTO
  • "Crescenza Guarnieri è una delle migliori attrici della sua generazione e una delle più interessanti e complete della scena italiana. Un talento naturale affinato da una tecnica magnifica. Non recita mai, interpreta sempre, è una padrona istintiva dello spazio teatrale, una generatrice di emozioni, una potente anima trasformatrice del testo drammaturgico in fatto teatrale [...] Sulla figura della poetessa statunitense Anne Sexton, Francesca Zanni scrive un testo profondo, ricco, articolato [...] E lo scrive tenendo conto che deve essere recitato, messo in bocca a un'attrice, e deve essere teatrale, quindi non una biografia analitica, ma una sintesi da cui far scaturire un personaggio che affascini ed emozioni [...] Francesco Zecca offre alla sua attrice tutta una serie di opportunità, di appoggi, di variazioni interpretative e le costruisce attorno una scenografia semplice ma suggestiva, molto adatta al carattere del personaggio e al tipo di sensazioni che deve restituire".

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

  • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam.

Close

Una donna in scena, su un tappeto di rose. O forse è una tomba. Anne Sexton, con la sua vita e le sue poesie ci racconta il suo sentirsi inadeguata, ignorante, disadattata, non corrispondente al modello della società borghese, che la vuole madre e moglie esemplare. La sua anima inquieta, controcorrente, intelligente e contorta cerca di liberarsi attraverso le sue poesie. Che parlano di lei, ma in definitiva, parlano di noi. Quello che ci lascia è un’eredità dolorosa, quel senso di perdita che giace da qualche parte, dentro. Come ha potuto una casalinga folle diventare una celebrità e arrivare a vincere il Pulitzer?

 

Tutti i miei cari è un testo di incredibile attualità, che attraverso la vita e le poesie della Sexton, racconta il nostro mondo liquido, dove si sono persi i punti di riferimento e dove tutti noi - come lei - siamo in attesa di qualcosa, anche se non sappiamo bene di cosa. Anne Sexton era bella e dannata, infantile e sexy, atea e religiosa; le sue contraddizioni sono le nostre; il suo bisogno di comunicare si estende nella nostra smania di rendere pubblico - in tempo reale - ogni nostro pensiero. Una donna in anticipo sui tempi che, da casalinga frustrata, arrivò a vincere il Pulitzer. Un’intensa interpretazione di Crescenza Guarnieri che con questo testo porta per mano gli spettatori dentro un mondo che sembra lontano, ma che invece è proprio dietro l’angolo, a un passo da noi. La regia di Francesco Zecca, come una partitura musicale, esalta i pieni e i vuoti dell’anima di questa donna, perennemente in bilico.

 

"L'amore è un'onda. Enorme, fragorosa che ti abbatte, o piccola e silenziosa, si ritira senza ferire... Molte volte ho aspettato di essere colpita e invece era tutto un bluff... Io sono un bluff... Continuo a vincere premi! Premi per le mie poesie... Ho vinto il Pulitzer! Io! Anne Sexton. E non ho nemmeno finito la scuola... Sono un bluff, ve l'ho detto... Non mi piaceva andare a scuola. Non riuscivo a concentrarmi. I miei mi mandarono in una scuola "professionale", dove più che altro volevano insegnarmi ad essere una moglie e una madre perfetta... Non ci sono riusciti".

 

Circolo culturale Argostudio | Via Natale del Grande 27 00153 Roma (Trastevere) | tel 06 5898111 | info@teatroargotstudio.com | p.iva : 08154421005 c.f. 06932070581

powered by danilochiarello.com

Clicking on 'OK' or using this website, you accept our cookie policy. OK